28 giugno 2013

Gli azzurri del parapendio prossimi ai mondiali e festa del volo nel matese

La squadra nazionale italiana di parapendio partirà entro breve per Sopot (Bulgaria) dove dal 15 al 26 luglio si disputeranno i campionati mondiali.
La formazione azzurra è composta da Nicole Fedele di Gemona (Udine), campionessa europea in carica e vincitrice della Coppa del Mondo 2012, dai trentini Christian Biasi e Luca Donini, quest'ultimo vice campione del mondo, dai torinesi Davide Cassetta e Marco Littamé e dal bolognese Alberto Vitale. Team leader Alberto Castagna di Cologno Monzese (Milano).

Un raduno di piloti di volo libero è in programma per i prossimi 13 e 14 luglio presso il Falode Village, in località Acqua di Santa Maria a Castello Matese (Caserta), nel cuore del Parco Regionale del Matese.
Il comprensorio di volo spazia tra Campania e Molise ed abbraccia monti come il Miletto (2050 m) e la Gallinola (1920 m), le due vette più alte della Campania. Dalle pendici di quest'ultima, a 1700 metri d'altitudine, decolleranno deltaplani e parapendio, mezzi che si librano in aria senza aiuto del motore e da qui il nome di volo libero dato a questa entusiasmante attività. L'atterraggio è previsto circa 700 metri più in basso lungo il lago del Matese, il lago carsico più alto d'Italia.
In deltaplano e parapendio è possibile sfruttare le correnti d'aria ascensionali, dette termiche, per raggiungere quote ben al di sopra delle vette più alte e da qui, sfruttando l'efficienza di queste semplici macchine, avventurarsi su percorsi di decine di chilometri, rimanendo in volo per ore. Basti pensare che l'attuale record mondiale di distanza in deltaplano conta ben 768 km e circa la metà quello in parapendio, velivolo più lento del primo.

La Festa del Volo di Castello Matese è un'occasione anche per gli accompagnatori dei piloti, i loro famigliari ed in generale per tutto il pubblico. Infatti, di contorno alla manifestazione c'è la possibilità di partecipare ad escursioni in mountain bike, a cavallo, in trekking, di provare un volo in biposto ed alla sera festa con musica, birra, arrosticini, carni alla brace e vino fino a notte fonda.

Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero - www.fivl.it

CORRITREVISO, PARTECIPAZIONE DA RECORD

Seicento iscritti per la classica kermesse di Marca che domani, venerdì 28 giugno, si svolgerà per la prima volta in orario serale: 10 km per tutti, due partenze, arrivo in Piazza dei Signori     

Corritreviso al record d’iscritti. Dopo 23 stagioni, la classica di Piazza dei Signori ha voltato pagina e le novità organizzative introdotte quest’anno non hanno lasciato indifferenti gli atleti. La riprova? A 48 ore dall’evento, in programma domani, venerdì 28 giugno, le iscrizioni hanno raggiunto quota 600, un traguardo che la Corritreviso non aveva mai toccato nelle precedenti 23 edizioni.

“La scelta di spostare la gara dalla domenica mattina al venerdì sera si è rivelata esatta - spiega Enrico Caldato, storico organizzatore della Corritreviso ed elemento di continuità tra la scomparsa As Trevisostar e l’Asd Treviso Marathon che ora gestisce l’evento -. Gli atleti hanno molto apprezzato. Abbiamo anche dovuto richiedere un’aggiunta di maglie tecniche per i pacchi gara alla Red Level. Le iscrizioni sono chiuse da mercoledì, ma riapriranno, per i ritardatari, nel pomeriggio della gara, presso la segreteria organizzativa in Piazza Borsa”.

Tra le ultime adesioni, quella di Simone Gobbo, montebellunese, bronzo alla Treviso Marathon 2013. Lotterà per il podio con altri due trevigiani di primo piano, il poliziotto Paolo Zanatta e l’azzurrino Dylan Titon. Vincesse uno di loro, Paolo Sandali, trionfatore nel 2011, non sarebbe più l’unico atleta di Marca ad aver scritto il proprio nome nell’albo d’oro della Corritreviso.

Tra le donne, pronostici per Silvia Pasqualini, reduce dal quinto posto (seconda delle italiane) del 42° Trofeo San Vittore di Tonadico. Ma occhio anche a Monia Capelli, altra trevigiana doc, con un passato da azzurra nella maratona.

Abbinata al Trofeo Lattebusche, la 24^ Corritreviso sarà anche valida come sesta tappa (quinta in circuito) del Grand Prix Strade d’Italia. Due le partenze: alle 20.15 tutte le categorie femminili e i master maschili a partire dalla categoria MM45; alle 21.30 il settore assoluto maschile, gli amatori e i master sino alla categoria MM40.

Distanza di gara: 10 km per tutti. Il percorso, nuovo di zecca, avrà uno sviluppo di 2,5 km, con partenza e arrivo in Piazza dei Signori. Qualcuno se ne andrà in bici: una mountain bike Pinarello andrà infatti al 91° atleta in classifica generale, 91 come gli anni che presto compirà Giovanni “Nane” Pinarello, mitico fondatore dell’azienda trevigiana.  

www.corritreviso.it

DUEMILA CICLISTI SULLE STRADE DELLA MARCA PER IL DECENNALE DELLA PROSECCO CYCLING

L'evento di Valdobbiadene sfida la crisi: un'invasione di appassionati è attesa sulle strade della Marca il prossimo 29 settembre. Ufficializzati i due nuovi percorsi: 71 e 114 km per una festa lunga un intero weekend. Fasolari e Prosecco sul Muro di Ca' del Poggio

Il meno cento giorni è già scattato. A tre mesi dall'evento del 29 settembre, la macchina organizzativa della Prosecco Cycling procede a pieno ritmo.

La storia di una delle più partecipate granfondo italiane parla di oltre 18 mila ciclisti coinvolti nell'arco di nove edizioni, con 1.190 stranieri a pedalare tra le colline del Prosecco, in rappresentanza di 32 nazioni. L'immediato futuro, praticamente già presente, è invece un'edizione del decennale da celebrare come si deve.

"L'impronta internazionale della Prosecco Cycling è chiara da sempre - afferma Alessandro Martini, direttore del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso -. I numeri dell'evento sono anche i 4.340 pernottamenti registrati dal 2004 ad oggi. In una regione come il Veneto in cui l'impresa più importante è il turismo, lo sport rappresenta un traino importante dell'economia. E la Prosecco Cycling è uno degli eventi che meglio sintetizza la vocazione turistica del territorio".

Per l'edizione del decennale la Prosecco Cycling lancia una sfida alla crisi: l'obiettivo è quello di portare duemila ciclisti a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco. Riuscirci, vorrebbe dire una crescita di quasi il 20% rispetto alla già positiva annata 2012. Un traguardo da sogno in un momento in cui la difficile congiuntura economica tende a riflettersi anche sulla partecipazione agli eventi sportivi più popolari.

Sul piatto, oltre alla definizione di un cartellone di iniziative collaterali che si svilupperanno per l'intero fine settimana dell'evento, la Prosecco Cycling metterà anche due percorsi in gran parte rinnovati. La lunghezza? 71 km il corto, con un dislivello di 850 metri; 114 km il lungo, con un dislivello di 1.700 metri.

Previsti alcuni tratti di strade bianche, anche se perfettamente percorribili, come il passaggio sul Colle della Tombola per il corto e la ciclabile Mura-Follina per il lungo. Quest'ultimo tracciato sarà anche caratterizzato dall'ascesa sul Muro di Ca' del Poggio, l'ormai mitica salita di San Pietro di Feletto (punto di transito anche dell'ultimo Giro d'Italia), dov'è confermato lo speciale ristoro a base di Fasolari e Prosecco Docg, tanto amato, in particolar modo, dai ciclisti stranieri.

Le dolci pendenze collinari e la possibilità di pedalare senza esasperazioni, fanno sì che la Prosecco Cycling sia un appuntamento adatto a tutti gli appassionati. Un traguardo da non mancare per chiudere in bellezza la stagione.

"La Prosecco Cycling è un evento importante per l'intero territorio - ribadisce Pietro Giorgio Davì, vice sindaco e assessore al Turismo del Comune di Valdobbiadene -. L'apparato organizzativo si è costantemente affinato negli anni, raggiungendo vette d'eccellenza. L'idea di una corsa ciclistica all'insegna di un agonismo sano e contenuto, abbinata ad una sapiente opera di valorizzazione del territorio, è vincente: le nostre colline hanno tanti tesori da svelare e la Prosecco Cycling è un'ottima occasione per conoscerli".

www.proseccocycling.it

27 giugno 2013

Gli sport dell'estate 2013

L'estate 2013 è iniziata, anche se in ritardo e con temperature non eccessivamente alte.

In attesa quindi che l'estate esploda secondo il suo corso naturale, ci sono i nuovi sport che impazzano. Partiamo con il primo, lo Skimboarding. In cosa consiste? Con una tavola da surf molto più piccola di quella standard, si plana sul bagnoasciuga con l'effetto dell'acqua planning, o si "cavalcano" a mo di surfisti le onde medio piccole che caratterizzano i nostri mari.

Il secondo sport di nuova invenzione è il Flyboard. Cos'è? Già molto più costoso e per gli amanti del rischio, non è altro che uno strumento che con due propulsori ad acqua sotto i piedi e due sotto le mani, permette di fare evoluzioni, salire fino a 10 metri di altezza ed andare sott'acqua di 3. Non si trova ovunque e serve l'istruttore.

Il terzo è il cosiddetto Disc Golf. Questa nuova attività sportiva si basa sul principio del golf, come si evince dal termine stesso. Ma per completare il percorso stabilito nel minor tempo possibile, non si usano mazze e palline, bensì dei frisbee che devono centrare una sorta di canestro, posto a distanze varie.

La quarta innovazione sportiva ha il nome di Waterball. Non è sicuramente indicato per chi soffre di claustrofobia. Difatti consiste nell'entrare in una bolla di pvc del diametro di 2 metri, che contiene, per un'autonomia di 30 minuti, 4 mila litri d'aria. Una volta entrati nella palla, si chiude la cerniera e ci si butta in mare.

news.supermoney.eu

Il fitness? Meno e' meglio

Pochi minuti di esercizio vigoroso sono sufficienti

Il fitness? Meno e' meglio: all'ultimo convegno di medicina dello sport a Indianapolis, negli Usa, il trend e' stato all'insegna del training minimalista. Contraddicendo le linee guida del governo che ancora nel 2008 raccomandavano 150 minuti alla settimana di esercizio moderato (sostituibili con 75 minuti di jogging) come ricetta per una vita lunga e sana, molti esperti sono arrivati alla conclusione che pochi minuti di esercizio vigoroso sono sufficienti a migliorare la salute e il tono generale di una persona.

"Tutti parlavano di queste tesi", ha detto al New York Times Linda Pescatello, professoressa di kinesiologia all'universita' del Connecticut: "Ovviamente e' un'idea che piace: per restare in forma bastano pochi minuti al giorno". Le vecchie linee erano state un fiasco: l'80 per cento degli americani non le rispettavano. E' stato dunque in parte un approccio pragmatico quello che ha indotto molti addetti ai lavori a individuare tipi di esercizio che provochino benefici senza intimidire i milioni di sedentari troppo pigri per andare In palestra.

Pioniere dell'approccio del 'meno e' meglio' e' stato Martin Gibala, un fisiologo canadese, secondo cui una sequenza ripetuta sei volte di 30 secondi a velocita' massima su una cyclette seguiti da un breve riposo, provoca benefici a livello muscolare quanto 90 o 120 minuti di biciclettata a passo normale. Ricerche piu' recenti hanno accertato che pochi minuti di esercizio vigoroso alla settimana migliorano la fitness aerobica piu' rapidamente di una attivita' moderata: uno studio norvegese ad esempio ha scoperto che quattro minuti di corsa al 90 per cento delle possibilita' di una persona ripetuta per tre volte ha migliorato la resistenza di una persona del dieci per cento in un arco di dieci settimane.

Il cardio-fitness a intensita' costante sta dunque cedendo il passo sotto le continue ricerche della scienza medica e motoria. Per chi vuole raggiungere un livello ottimale di definizione, senza bruciare massa muscolare, la soluzione migliore e ideale sembra essere l'interval training ad alta intensita' che riduce il grasso: e i risultati si vedono anche allo specchio.

www.televideo.rai.it

26 giugno 2013

STREET FIT, UN ALTRO WEEKEND DI “SANO” DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Sabato 29 Workout Marathon per i bambini disabili di Life Onlus Caltanissetta

«Ormai è una certezza, quando lo sport chiama gli appassionati rispondono, e l’affluenza di questo primo weekend ha davvero superato le più rosee aspettative: 100mila presenze, tra visitatori e partecipanti alle attività in programma, sono un gran risultato e soprattutto la giusta risposta ad un evento che emana energia allo stato puro, facendo della condivisione e del sano divertimento i suoi punti di forza». Il direttore di Porte di Catania, Gaetano Maugeri, fa un primo bilancio della seconda edizione di Street Fit, l’open village allestito negli spazi esterni e interni del Centro, che dopo l’effervescente avvio di venerdì 21 giugno, è pronto a regalare una tre-giorni di eventi imperdibili, da venerdì 28 a domenica 30 giugno.

Gli amanti dello sport, della danza, dei giochi tradizionali contano già le ore che li separano dall’incontro con i più famosi trainer internazionali, guidati anche quest’anno dall’instancabile Jairo Junior, partecipando ai corsi gratuiti e alle sessioni di step, workout, house fit, zumba, kangoo jumps, jazzercise, aerobica, previsti tutti i giorni del weekend. L’allenamento non è solo per il corpo ma anche per la mente, grazie al calendario di attività della Mind Room (pilates e yoga); spazio ai giovanissimi con gli sport “senza tempo” come il calcio balilla (anche a dimensione d’uomo), il ping pong, il basket e, immancabile, il calcio a cinque con la super visione degli allenatori delle giovanili del Calcio Catania, partner Street Fit.

Si ricomincia venerdì 28 giugno dalle 16.30 con le lezioni di aero dance, pilates tonic e functional tonig curate dallo staff di Torre del Grifo, proseguendo con l’attesissima zumba latina, la salsa e il reggaeton con il team di Fuego Latino. In contemporanea all’esterno si continua con la spiderap dance, la step/aero dance e con le attività della Crossfit Area appositamente allestita grazie alla collaborazione con Reebok Crossfit Catania.

Sabato 29 giugno riflettori accesi sulla “Workout Marathon” (dalle ore 17.30), il tradizionale evento di beneficenza che quest’anno devolverà il ricavato a sostegno dei bambini disabili della Life Onlus di Caltanissetta. «Anche quest’anno abbiamo voluto abbinare sport e solidarietà – conclude Maugeri - dedicandoci ai bambini meno fortunati che fanno dello sport un momento di condivisione e gioia». Continua anche lo Street Fit Basket Challenge, torneo dedicato questo weekend alla categoria under 15.

Comincia dunque il conto alla rovescia per l’ultimo imperdibile fine settimana di benessere e intrattenimento, con una formula innovativa firmata Porte di Catania.

Con il patrocinio di: Comune di Catania, Coni Sicilia, Federazione Italiana Pallacanestro e Fipd, Ente italiano professionisti della danza e in collaborazione con Calcio Catania, Torre del Grifo Village, Etna Convention, Trouble Solving e Fuego Latino.

Programma completo delle attività sulla pagina Facebook “Street fit Village

Volare sicuri sulle onde con kitesurf e wakeboard

Da oggi praticare Kitesurf e wakeboard è ancora più sicuro grazie ad una linea di ginocchiere dalle caratteristiche innovative, distribuita da First Line e dedicata ai professionisti degli sport più estremi

Che siano le Hawaii, Fuerteventura, una qualche isoletta sperduta della Grecia, o Jericocoara, paradiso del kite e windsurf, con le sue sterminate spiagge bianche, temperature tropicali e venti perfetti, proteggersi è diventato un vero must per gli amanti degli sport sulle onde. First Line, leader nella distribuzione e commercializzazione in Italia dei prodotti legati alla salvaguardia del proprio corpo, con una attenzione particolare rivolta alle protezioni del ginocchio e del polso, promuove il concetto di cultura della protezione, in primis a chi pratica i cosiddetti sport estremi, tra cui, appunto, kitesurf e wakeboard.
Insieme all’attrezzatura, indispensabile ad ogni uscita o planata in mare, indossare una ginocchiera CTi è il miglior modo per proteggere e salvaguardare il proprio ginocchio da eventuali traumi o infortuni. Le ginocchiere Cti, realizzate con materiali di prima qualità e personalizzate su misura, sono diventate oramai un elemento insostituibile nell’equipaggiamento dello sportivo professionista che deve affrontare attività adrenaliniche e ad alto impatto fisico. A molti kitesurfer non sarà sfuggito quanto la pratica di questo sport solleciti il ginocchio e i tendini rotulei. Salti, acrobazie, atterraggi, impegnano molto il ginocchio, sottoponendolo ad importanti spinte e pressioni. È purtroppo molto facile, infatti, anche per il kitesurfer e wakeboarder più esperto, rompersi il crociato (anteriore o collaterale) o subire una distorsione al ginocchio. Tali incidenti spesso comportano una fastidiosa sospensione nella pratica dello sport almeno di qualche mese. Grazie alle ginocchiere CTi sarà invece possibile sia diminuire la probabilità di una rottura del crociato che tornare in tempi brevi sulla propria tavola.

Per i professionisti più estremi First Line consiglia la linea CTi Custom Made, ossia il modello personalizzato per chi si misura in gare o competizioni. Realizzato su misura, in fibra di carbonio, protegge il ginocchio e l’area rotulea dagli urti violenti, garantendo la massima stabilità e protezione. Questa linea è utilizzata principalmente da quegli atleti che vogliono ottenere altissime prestazioni, anche a seguito di un infortunio. Ne sono dimostrazione anche i numerosi campioni internazionali che dopo l’adozione ne sono anche diventati testimonial e convinti estimatori, come si può osservare sul sito aziendale (www.ginocchiere.com).

Cti si prende cura anche di chi vuole approcciare il Kitesurf o il wakeboard a livello dilettantistico e senza la necessità di performance estreme. Per loro ha pensato alla linea CTi OTs, che garantisce le medesime prestazioni del modello personalizzato.
Mettere le ali non è più un sogno impossibile: fatevi trasportare dal vento, dalle onde, dalle emozioni. Ma in sicurezza, con First Line!

First Line www.ginocchiere.com - 3357012767 info@first-line.it

F-60: il nuovo gioiello di Nilox nel segmento delle action cam

Nilox (www.nilox.com), la marca italiana di tecnologia per lo sport, può finalmente presentare il risultato di oltre due anni di ricerca e sviluppo nel segmento action camera, le minicamere indossabili pensate per l’outdoor.

Nilox F-60 rappresenta un passo in avanti nella categoria, grazie a immagini perfette (più definite e più stabili) e alla dotazione di un set di accessori nel pack unica e ineguagliata.

La nuova action cam Nilox prevede inoltre un sistema wireless in grado di dialogare con un nuovo accessorio in prossima uscita, che permetterà di vedere in diretta le immagini sul proprio polso, senza connessione internet e senza dover usare altri device. Per il massimo comfort in azione!

Nilox F-60 è in grado di effettuare riprese in full HD a 60 fotogrammi al secondo in 1080i, cioè la stessa risoluzione delle immagini degli schermi tv di ultima generazione: il nuovo software utilizzato permette una ripresa più nitida con colori perfetti e una stabilità nettamente migliorata. Un nuovo sensore, completamente ridisegnato, con un range di sensibilità ISO da 100 a 1600, garantisce incredibili prestazioni in caso di scarsa luce a cui si aggiunge il contrasto regolabile per ottenere immagini vivide in qualsiasi condizione.

Il “time lapse” automatico, con intervalli di scatto regolabili, è la funzione che permette di rivedere le scene con l'effetto dei fotogrammi in sequenza, che rendono ancora più eccezionali le performance registrate!

Lo zoom digitale 10x consente poi di riprendere anche i minimi dettagli e, grazie alla nuova lente in vetro, l'immagine è due volte più potente e precisa.

Ma ancora: la nuova action cam di Nilox è in grado di effettuare fino a 10 scatti al secondo con  fotografie da 16 megapixel, il doppio rispetto alla gamma Foolish e il massimo nel panorama delle action cam. 

Naturalmente il grandangolo da 175° è garantito anche in questo modello, ma è modulabile:  questa caratteristica e il nuovo laser ottico permettono di riprendere e scattare con estrema accuratezza e flessibilità.

Anche l'ultimo modello di action cam Nilox è  ultra accessoriato; sono infatti inclusi nella confezione lo schermo, per vedere in diretta le riprese e le fotografie effettuate, il case waterproof per immersioni fino a 60 metri di profondità, il telecomando per la gestione in remoto, una piastra adesiva curva e una piana per adattarsi a ogni superficie e un cavo per collegare il dispositivo al televisore e rivedere le immagini in formato “maxi”.

E’ incluso anche, dotazione importante, un battery pack aggiuntivo, per non rimanere mai senza batteria durante le riprese.

La funzione black-box offre la possibilità di registrare senza limiti di tempo e in modo automatico e l’ingresso per il microfono esterno è stato pensato per chi vuole cogliere, con altri accessori, tutto il sound dell’azione.

Nilox F-60 ha passato tutti i test prima di essere presentata al mercato: così come per la linea Foolish, presentata con successo da Nilox nel 2012, anche questo modello è stato messo a dura prova dai campioni testimonial della società: Peter Sagan e Ivan Basso (bici), Gisela Pulido (kitesurf), Daniele Molmenti (oro olimpico 2012 canoa K1 slalom) e Valentina Vitale (surf).

Nilox F-60 è raccomandata da FSA Full Spead Ahead, marca top nel mondo della bicicletta, e dai team Astana (fresco vincitore del Giro d’Italia) e Surf Rescue Team.

Su Nilox.com e sulla pagina Facebook Nilox Sport Technology saranno disponibili tutti i video di presentazione.

“Dopo avere raggiunto la leadership nel segmento mp3 acquatici con SwimSonic, ora puntiamo decisamente a crescere nella categoria action: Nilox F-60 è la cam perfetta per chi vuole il massimo di prestazioni,” commenta Michele Bertacco, Direttore Commerciale di Nilox, che conclude “Nei prossimi 60 giorni completeremo tutta la linea action presentandoci con 7 modelli differenti per riprese in azione, secondo le diverse esigenze del pubblico nella direzione di essere un marchio di riferimento nella tecnologia per lo sport”

Prezzo al pubblico Nilox F-60: 349,90 euro

Nilox F-60
1080i – 60 frame al secondo
16 MP foto/10 frame al secondo
Sistema wireless integrato
Batteria aggiuntiva inclusa
Telecomando e schermo inclusi
Lente in vetro 2 volte più potente
Ingresso per microfono esterno
Nuovo software e hardware: immagini due volte più definite e stabili
Zoom 10x - Grandangolo al top (175°) modulabile - impermeabile fino a 60 mt

CORRITREVISO, UNO SPETTACOLO LUNGO 10 KM

Venerdì 28 giugno va in scena la 24^ edizione della kermesse di Marca abbinata al Trofeo Lattebusche. Per la prima volta si corre di sera. Partenza e arrivo in Piazza dei Signori. Percorso nuovo di zecca. E un premio speciale per il 91° classificato 

In estate. Su un percorso mai visto. Con un nuovo comitato organizzatore. Alla 24^ edizione, la Corritreviso - presentata ufficialmente oggi all’Hotel Le Terrazze di Villorba - volta pagina. Organizzata per la prima volta dall’Asd Treviso Marathon, società che ha raccolto l’eredità della scomparsa As Trevisostar, la classica kermesse trevigiana, abbinata al Trofeo Lattebusche, andrà in scena nella serata di venerdì 28 giugno. Uno spettacolo lungo 10 km che, a partire dalle 20.15, toccherà i luoghi più suggestivi della città. Partenza e arrivo in Piazza dei Signori.        

LA STORIA VA DI CORSA Corritreviso, basta la parola. Nata nel 1990 con il nome di Trevisoviva, la kermesse trevigiana per eccellenza è presto diventata una classica. Sulle strade del capoluogo della Marca hanno corso anche Francesco Panetta, Alessandro Lambruschini e Gennaro Di Napoli, tre glorie del mezzofondo azzurro. Corritreviso, inoltre, è da sempre un caposaldo del Grand Prix Strade d’Italia, il più prestigioso circuito nazionale di corse su strada, di cui quest’anno rappresenta la quinta tappa (quarta in circuito), dopo la Maratonina Riviera dei Dogi e le kermesse di Mestre, Oderzo, Asiago e Tonadico.

TUTTI IN PIAZZA  Da Piazza dei Signori a Ponte Dante, dalla popolare “Madonna Granda” a Piazza del Grano, a Piazza San Leonardo. E poi su, verso Piazza Indipendenza, dopo essere passati accanto alla Loggia dei Cavalieri. Poco dopo, in Piazza San Vito, si respirerà già l’aria del traguardo. Ma la passerella finale sarà in via Calmaggiore, la storica strada dei negozi e dello “struscio” cittadino, l’ultimo rettilineo prima di tornare in Piazza dei Signori. Per il debutto “by night”, Corritreviso proporrà un percorso nuovo di zecca.  Il tracciato di gara, da ripetere quattro volte, si svilupperà sulla distanza complessiva di circa 10 km. Uno spettacolo di corsa, uno spettacolo di città.             

LA CARICA DEI 400 (PER ORA) Ieri le adesioni alla Corritreviso hanno superato quota 400. Ma il numero è destinato a lievitare nei prossimi giorni. Tra gli iscritti, due atleti di primo piano nel panorama del mezzofondo trevigiano: Paolo Zanatta e l’azzurrino Dylan Titon. In campo femminile, annunciata Silvia Pasqualini, reduce dal quinto posto (seconda delle italiane) del Trofeo San Vittore di Tonadico. Ma sarà soprattutto una grande festa del podismo amatoriale, con atleti provenienti da tutto il Nordest. Ha già prenotato un pettorale anche Virginio Trentin, il prof volante, più volte campione italiano di categoria.

ISCRIZIONI SINO A MERCOLEDì (E NON SOLO) La chiusura ufficiale delle iscrizioni avverrà mercoledì 26 giugno. Ma i ritardatari potranno richiedere un pettorale anche il giorno stesso della gara, versando un piccolo sovrapprezzo. Curiosità: c’è un premio, sotto forma di rimborso spese, per le prime tre società per numero di atleti classificati.             

OCCHIO ALL’OROLOGIO Il cartellone della nuova Corritreviso prevede due partenze. Alle 20.15 scatteranno tutte le categorie femminili e quelle maschili dalla MM50 in poi. Alle 21.30 toccherà al settore assoluto maschile e alle categorie amatori e master maschili fino alla MM45. Ritrovo alle 19, nella vicina Piazza Borsa, dove sarà a disposizione degli atleti la segreteria organizzativa. Qui saranno anche posizionati gli spogliatoi, i servizi igienici e il ristoro finale.

PINARELLO FA… 91 Uno dei partecipanti alla Corritreviso arriverà al traguardo a piedi, ma se ne andrà in bicicletta. Una splendida mountain bike offerta dall’azienda Pinarello sarà infatti assegnata all’atleta, uomo o donna, che risulterà classificato al 91° posto in una graduatoria generale costituita dai tempi realizzati nelle due gare. Perché 91° posto? Perché 91 sono gli anni che Giovanni Pinarello, mitico fondatore dell’azienda, compirà tra pochi giorni, il 10 luglio. Buon compleanno, mitico “Nane”!  

UN PACCO GARA DA CAMPIONI I partecipanti all’edizione 2013 della Corritreviso, nel pacco gara, oltre a prodotti alimentari, troveranno una splendida t-shirt tecnica Red Level. Un capo esclusivo, personalizzato con il logo della manifestazione, ideale per correre nelle giornate estive.

LATTEBUSCHE PER TUTTI Lattebusche renderà più fresca e gustosa la serata della Corritreviso. L’azienda bellunese, storico partner della corsa trevigiana, sarà presente in zona arrivo con uno stand dove sarà possibile degustare squisiti sorbetti, gelati e yogurt. Anche la genuinità va di corsa!

www.corritreviso.it

'THE RIDE': Oakley ed Eurosport annunciano la mini serie dedicata ai vincitori di Conquer The Road

Oakley, Inc. ha annunciato che Eurosport manderà in onda un nuovo programma televisivo in quattro episodi per celebrare la centesima edizione del Tour de France. Intitolata "The Ride", l'esclusiva serie avrà come protagonisti i due ciclisti dilettanti vincitori del concorso Oakley "Conquer the Road" che, affiancati da corridori leggendari e da uno dei favoriti della corsa alla maglia gialla di quest'anno, tenteranno l'exploit partecipando alle tappe del Mont Ventoux e dell'Alpe-d'Huez.

"Con le iniziative Conquer the Road, volevamo risvegliare l'interesse per questa disciplina e indurre un pubblico più vasto a cimentarsi nello sport su due ruote; inoltre, la campagna Oakley accenderà l'entusiasmo degli appassionati mostrando due ciclisti dilettanti mentre affrontano le prove fisiche, mentali ed emotive imposte da due delle tappe più leggendarie del Tour", ha affermato Olaf Dunz, Direttore del marchio Oakley per la regione EMEA. "Sarà un'esperienza coinvolgente per tutti i fan che hanno sempre sognato di partecipare al più grande evento ciclistico del mondo, così come per chi sa apprezzare la tensione drammatica della lotta dell'uomo contro sé stesso nel tentativo di superare i limiti del possibile e della realizzazione personale."

I vincitori del concorso Oakley, il francese Rémy Denost e il norvegese Jonas Stromberg, saranno accompagnati da due grandi nomi del ciclismo e commentatori sportivi d'eccezione ai microfoni di Eurosport: Sean Kelly e Richard Virenque. Kelly ha vinto quattro volte la maglia di "re degli sprinter" tra il 1982 e il 1989 mentre Virenque ha conquistato sette maglie di "re della montagna" nel corso della sua carriera. Per poter approfittare di questa opportunità davvero unica, Denost e Stromberg hanno dovuto superare una selezione effettuata tenendo conto della passione per il ciclismo, del livello agonistico e della popolarità del profilo online dei partecipanti al concorso Oakley "Conquer the Road".

I primi due episodi, che andranno in onda giovedì 27 giugno e lunedì 1 luglio, presenteranno i cicloamatori prescelti e le credenziali sportive che hanno conquistato finora. Nelle puntate iniziali sarà anche svelata l'identità dei ciclisti professionisti che li affiancheranno e che faranno leva su tutta la loro esperienza di gara per aiutarli con consigli e insegnamenti a prepararsi alle sfide da affrontare.

Sabato 13 luglio e mercoledì 17 luglio saranno trasmesse la terza e la quarta parte della serie, che vedranno ciclisti dilettanti e professionisti disputare insieme le due tappe. Gli spettatori potranno così scoprire cosa significa veramente misurarsi con il tracciato di una tappa del Tour de France, seguendo corridori di tre diversi livelli che lavorano insieme per portare la sfida fino in fondo.

La serie "The Ride" arricchirà l'ampia copertura live del Tour che Eurosport trasmetterà dal 29 giugno al 21 luglio. Per seguire il Tour de France 2013 e scoprire in dettaglio i nostri prodotti pensati per lo sport e la vita di tutti i giorni, visitare il sito Oakley.com.

24 giugno 2013

Goalbook è arrivato

Una novità assoluta è arrivata nel mondo dei social: www.goalbook.it, il nuovo spazio dedicato a tutti i protagonisti del nostro calcio.
Ogni giocatore, allenatore o addetto ai lavori potrà presentarsi e sponsorizzarsi creando la propria area personale, dove mettere in mostra lo storico delle stagioni, i commenti e le segnalazioni dei compagni di squadra, illustrare le proprie caratteristiche tecniche e riportare risultati e gli obiettivi raggiunti. Un’apposita sezione è inoltre dedicata al campionato in corso, per condividere e commentare ogni match. Per dare una panoramica completa del proprio profilo è possibile riportare foto, video ed articoli.
Registrarsi è facile: dalla Home Page o direttamente col proprio account Facebook, in pochi passi sarà possibile entrare a far parte del più innovativo archivio calcistico aperto a tutte le categorie, ed aumentare la propria visibilità. Un’occasione unica per tutti gli iscritti, per essere così facilmente trovati e selezionati da chiunque ricerchi il loro profilo.

www.goalbook.it

21 giugno 2013

FITNESSLANDIA 2013 Fai esplodere la tua voglia di fitness!

Dal 18 al 21 luglio al Palazzo dei Congressi di Riccione è possibile scoprire i più innovati programmi di allenamento con i migliori presenters internazionali. Lezioni di Spring Energie, aerodance, yoga, pilates, XTEMPO, Zumba e corsi di formazioni per gli istruttori

Fai esplodere la tua voglia di fitness! Questo vuole essere l’invito che la nuova edizione di Fitnesslandia intende rivolgere a tutti gli istruttori di fitness e wellness ma anche a tutti gli amanti della forma fisica che intendono unire una settimana di mare, nella divertente località di Riccione, alla cura del proprio corpo e della propria salute.
Fitnesslandia 2013, in programma dal 18 al 21 luglio 2013, nel prestigioso Palazzo dei Congressi di Riccione, si prefigura come un meltin’ pot delle più innovative attività di allenamento del pianeta, presentate dai più grandi docenti e presenter provenienti da Italia, Francia, Austria, Germania, Spagna, Brasile, Svezia, Bulgaria e America.

Iniziare la giornata con una lezione nella sala physiowellness con le più innovative discipline body&mind; dal pilates allo yoga, passando per il postural. Una volta risvegliati i muscoli è ora di vivere l’entusiasmo delle lezioni di aerodance con i più coinvolgenti presenter internazionali e di Spring Energie, sorprendenti coreografie con l’uso dello step molleggiato che permette di allenarsi preservando la salute. Se non ne avete ancora abbastanza, potete entrare nell’era del newfitness con le innovazioni mondiali a partire da XTEMPO i programmi ideati di Joan Altisen che permettono di allenarsi in modo semplice e divertenti, e ancora il Super Jump, StrikeZone, Functional Training, Walkexercise. E sabato e domenica lasciatevi tutti trascinare dell’energia della Zumba con i suoi ritmi e colori.
A tutto il resto ci pensa la strepitosa location di Riccione con le sue notti lunghe e ricche di sorprese; dai party in piscina, ai lunghi aperitivi sulla spiaggia fino alle più colorate ed esclusive serate in discoteca.
Tutto questo e molto altro è Fitnesslandia 2013!

PRESENTERS: Ary Marquez, Joan Altisen, Benoit Mallet, Remy Huleux, Claudio Melamed, Carlos Ramirez, Morgan Moreau, Anton Todorov, Nico Gonzalez, Jutta Schuhn, Ekaterina Vasilenko, Annette Lefterow, Sasà Pagano, Luca Perini, Laura Cristina, Giorgio Radici, Giuseppe Orizzonte, Alex Manzo, Caterina Mazzetto, Cristiano Lollo, Angela Verrelli, Veruska Cerato, Alessandro Belletti, Silvia Farfalletti

Programma e iscrizioni su www.cruisin.it

TORNA IL CALCIO BALILLA AL PALA K

In programma domenica la 5° edizione del torneo Milano e Brianza con una formula rinnovata.

Il Torneo Calcio Balilla Milano e Brianza è giunto alla quinta edizione, sono circa un migliaio gli appassionati che, nel corso della stagione, si sono recati al Pala K per partecipare alla grande sfida.

Domenica 23 Giugno, a partire dalle ore 15 si disputerà la quinta edizione che, alla luce del successo, è stata rinnovata nella formula al fine di consentire un maggior numero di partecipanti e di premi.

“Il torneo al Pala K di Cinisello Balsamo è stato studiato per dare la possibilità ai giocatori di tutti i livelli di potersi aggiudicare il podio, - spiega Claudio Bellezza, organizzatore dell’iniziativa - abbiamo infatti previsto un primo e secondo posto diviso per quattro fasce, per un totale di 8 premi”.

Sarà dunque torneo avvincente, a numero chiuso, con massimo 64 coppie, che si disputerà su 8 calcetti Fas Mundial in 8 gironi da otto coppie.

“Il Calcio Balilla è divenuto un appuntamento fisso qui al Pala K, siamo molto fieri di questo progetto che ci vede coinvolti poiché ben si sposa con la mission della struttura improntata non solo al Motorsport ma all’intrattenimento ludico-sportivo nel senso più ampio del termine e al sano divertimento” – dichiara Joe Ghiringhelli, il Presidente del kartodromo di Cinisello che ospita l’evento.

Le iscrizioni al Torneo sono aperte fino a Sabato 22 Giugno, è necessario effettuare l’iscrizione è necessario il Pala K oppure gli organizzatori dell’evento Claudio (393 20 13 450) o Alessandra (320 15 09 027).

www.pala-k.com

“A tu per tu con Dino Meneghin”

Venerdì 21 giugno alle ore 21.15 presso il Chiostro degli Agostiniani di Empoli, prende il via la seconda edizione di “Essere campioni è un dettaglio”, promossa da ASEV, con il contributo di Chianti Banca ed in collaborazione con l’Assessorato allo Sport e alla Cultura del Comune di Empoli nell’ambito di “Apriti Chiostro”. Ad aprire il ciclo di incontri dedicati ai personaggi dello sport sarà una vera leggenda del basket: Dino Meneghin.

La rassegna quest’anno prevede tre incontri:
dopo l’apertura della rassegna venerdì 21 giugno con l’incontro Dino Meneghin, Una leggenda sotto canestro, si proseguirà venerdì 5 luglio (ore 17.15 al Museo del Vetro) con Pippo Russo, “Chi sa solo di calcio, non sa niente di calcio”, per concludere venerdì 19 luglio (ore 21.15 – Museo del Vetro) con l’appuntamento con Francesco Moser, “Lo "sceri¬ffo" che visse due volte”.

Una nuova edizione che segue il successo riscosso lo scorso anno, che vide la partecipazione di personaggi noti del mondo sportivo del calibro di Franco Bitossi, Giancarlo Antognoni, Sara Simeoni e Gianni De Magistris, attraverso la quale si esplora il modo in cui lo sport e i suoi protagonisti contribuiscono a forgiare l’immaginario degli appassionati e quindi una parte non secondaria dell’identità di ciascuno, mettendo al centro la memoria e le emozioni vissute.

Perché nell’iniziativa dell’ASEV proprio la memoria funziona nei due sensi: non soltanto il campione racconta e illustra le sue imprese, ma le domande vengono poste scorrendo il filo rosso del ricordo, della passione e delle emozioni, svincolando così l’incontro dai banali binari dell’intervista all’atleta o all’esperto, cui si domandano pronostici, moduli tattici o previsioni su campionati e rassegne o degli episodi da moviola.
“Lo sport può essere facilmente usato come lente per scrutare e interpretare la realtà, il mutamento dei costumi, le linee di tendenza sociali, ma anche e soprattutto per la sua valenza formativa nella misura in cui è capace di trasmettere valori e ideali alle nuove generazioni” sottolinea Tiziano Cini, direttore dell’ASEV.

Dino Meneghin è stato uno dei più grandi giocatori di basket d'Europa, calcando i parquet per ben 28 anni e collezionando vittorie e trion¬fi in Italia e all'estero. Attualmente è alla guida del movimento cestistico italiano come Presidente federale.

CORRITREVISO: NUOVO PERCORSO, NUOVE EMOZIONI

Venerdì 28 giugno la 24^ edizione della classica kermesse cittadina. Gare per la prima volta in notturna e tracciato che toccherà gli angoli più suggestivi del centro storico: partenza e arrivo in Piazza dei Signori    

In notturna. E con un nuovo percorso. La Corritreviso volta pagina: per la prima volta, venerdì 28 giugno, la classica kermesse cittadina, giunta alla 24^ edizione, si svolgerà in notturna. E il percorso di gara, per l’occasione, sarà completamente rinnovato.

Fulcro dell’evento, come sempre, Piazza dei Signori: qui, nel cuore della città, avverranno le partenze e gli arrivi. Per lo sviluppo del percorso, che misurerà 10 km per tutte le categorie, gli organizzatori dell’Asd Treviso Marathon hanno invece pensato ad un anello di due chilometri e mezzo da ripetere quattro volte.

Sarà un’affascinante passerella cittadina che toccherà gli angoli più suggestivi del centro storico: da Riviera Garibaldi a Piazza Santa Maria Maggiore. Poi Piazza del Grano, la svolta verso Piazza San Leonardo e su verso Piazza Indipendenza, dopo essere passati accanto alla Loggia dei Cavalieri.

Poco più avanti, in Piazza San Vito, si respirerà già l’aria del traguardo. Ma la passerella finale sarà in Calmaggiore, la storica strada dei negozi e dello “struscio” cittadino. L’ultimo rettilineo prima di tornare in Piazza dei Signori.

Abbinata al Trofeo Lattebusche, la 24^ Corritreviso costituirà anche la quinta tappa (quarta in circuito) del prestigioso Grand Prix Strade d’Italia. Sono previste due diverse partenze: una per le categorie femminili e i master maschili over 50; l’altra per il settore assoluto maschile e i master sino alla categoria MM45.

“La prima partenza sarà alla 20.15, la seconda alle 21.30 - spiega Enrico Caldato, storico organizzatore della Corritreviso ed elemento di continuità tra la scomparsa As Trevisostar e l’Asd Treviso Marathon che ora gestisce l’evento -. Abbiamo pensato ad orari di gara che favoriscono chi lavora: gli atleti potranno arrivare con tutta comodità a Treviso, correre con il fresco e poi godersi una città che, di sera, è ancora più bella”.

L’idea di una Corritreviso by night è piaciuta tantissimo: le iscrizioni - aperte sino a mercoledì 26 giugno - stanno andando a gonfie vele. E i partecipanti, nel pacco gara, troveranno una sorpresa in più: una splendida maglia tecnica Red Level, ideale per la corsa quando il clima è più caldo.

Corritreviso non è solo il nome di una grande classica, è anche un invito che tantissimi appassionati si preparano a raccogliere. Appuntamento a venerdì 28 giugno.             

www.corritreviso.it

Salomon Trail Tour Italia - Alpago Trail ed EcoMarathon

La piena estate e le temperature subito alte hanno caratterizzato la 3° tappa del circuito SALOMON TRAIL TOUR ITALIA giunto a metà del suo programma in occasione dell’appuntamento ad Alpago (BL) dove si sono corse le due prove, Alpago Trail e EcoMarathon.

Ottimi i riscontri tecnici tra i partecipanti che si sono sfidati sulle due distanze molto impegnative: sul percorso di 65 km vittoria meritata di Giuliano Cavallo, il forte atleta del Team Salomon, che dopo 1 anno di stop per infortunio ha ribadito tutte le sue potenzialità e confermato il ritrovato stato di forma. Alle sue spalle con altrettanto smalto ed energia da vendere Sergio Vallosio  e Fabio Caverzan.  In campo femminile eccezionale Lisa Borzani che ha vinto davanti a Francesca Mai e Simonetta Castelli.

Sul percorso classico della maratona vittoria in famiglia per Lara Mustat e Gianluca Cola.

In base a questi risultati la classifica del circuito è guidata con ampio margine da SERGIO VALLOSSIO e da FRANCESCA MAI.

Ulteriori informazioni sul sito www.salomontrailtouritalia.com

Bicycle Line sponsor tecnico della 19° edizione della Dolomiti Superbike

La 19° edizione della Dolomiti Superbike si avvicina, mancano meno di due mesi (si correrà il 6 luglio 2013), e i livelli di adrenalina aumentano via via che scorrono i giorni sul calendario. Anche in Biycle Line, incaricati nuovamente della realizzazione della divisa ufficiale della competizione MTB italiana più intensa.

Bicycle Line ha selezionato i migliori materiali e una grafica race spettacolare per offrire a tutti i partecipanti e visitatori la più alta qualità italiana, simbolo del nostro paese e della nostra cultura. Così la maglia manica corta è stata prodotta utilizzando un tessuto leggerissimo e bi-elastico, molto traspirante, tre tasche aperte nella parte posteriore per accedere facilmente agli oggetti, cerniera lunga CamLock autobloccante ed elastico in silicone nel fondo manica per un supporto maggiore.

Inoltre la divisa si completa con una salopette in Lycra Power con bretelle in micro rete ultra traspirante ed elastica ed un fondello Multilevel; cuciture ribattute a contrasto per ulteriore comfort al contatto con la pelle ed elastico in silicone sul fondo gamba.

Il kit include anche la bandana e i manicotti Dolomiti Superbike, due capi di ottima qualità che saranno disponibili nel gazebo di Bicycle Line a Villabassa durante tutto il weekend di competizione.

Digital Media Agency

18 giugno 2013

Quest'anno l'attesa competizione internazionale di nuoto si chiama Nilox Swimming Cup

Nilox Swimming Cup, l'importante appuntamento di nuoto -ultima tappa prima dei Campionati del Mondo di Barcellona- e’ firmata quest’anno da Nilox

In gara i migliori atleti: Federica Pellegrini, Filippo Magnini, Fabio Scozzoli e Alessia Filippi.


Doppia tappa quest'anno per la Nilox Swimming Cup, il meeting internazionale di nuoto che, giunto alla settima edizione, si svolgerà a Milano martedì 2 luglio (presso l'Aspria Harbour Club) e a Torino mercoledì 3 luglio (allo Stadio del Nuoto). Nilox (www.nilox.com), la marca italiana di tecnologia per lo sport, quest'anno darà il nome alla manifestazione.
L’evento sportivo vede concorrere alcuni tra i migliori atleti del mondo nelle discipline stile libero, farfalla, rana e dorso tra cui i nostri Federica Pellegrini, Filippo Magnini, Fabio Scozzoli, Alessia Filippi e Massimiliano Rosolino, ma ancora Paul Biedermann (GER), Cesar Cielo Filho (Bra), Làszlò Cseh (Ung), Stefan Nystrand (Swe) ), Therese Alshammar (swe) e Jeanette Ottesen (Den). Il momento clou della manifestazione è rappresentato dalla finale dei 100 metri stile libero. A capo della gara uno staff tecnico altamente qualificato coordinato dal campione Luca Sacchi, commentatore Rai di questa disciplina.

La Nilox Swimming Cup conferma ormai il brand Nilox come il riferimento per chi ama l’acqua e la musica grazie al suo prodotto di punta SwimSonic, firmato da Federica Pellegrini: "Siamo orgogliosi di rappresentare uno tra i più attesi appuntamenti del nuoto italiano: come main sponsor della manifestazione, l’amore di Nilox per questo sport è ancora più evidente" commenta Maurizio Rota, Vice Presidente del Gruppo Esprinet che controlla il marchio Nilox "e proprio in quei giorni presenteremo la nostra nuovissima linea di action camera che sta raccogliendo grandi consensi sul mercato”. 

BARDOLINO TRIATHLON 30 ANNI...dal passato al presente, il triathlon fa storia

Il prossimo sabato 22 giugno sarà una data storica per il triathlon italiano, la trentesima edizione del  Triathlon Internazionale città di Bardolino segnerà il passo di uno sport ormai diventato “grande”, ma con ancora tanta strada da fare.

Trent’anni sono un dato storico ma anche di responsabilità, per questo nell’edizione 2013 l’organizzazione non si è fatta mancare nulla per avere un’edizione indimenticabile.

La competizione è in programma sabato 22 giugno a Bardolino, il cuore sarà, come sempre, il parco di Villa Carrara Bottacisio. Il via per le donne sarà dato alle 12.30, quello per gli uomini alle 12.40. Entrambi da Lido Cornicello.

Oltre 1300 gli atleti che si presenteranno al via per un’edizione senza precedenti. Affronteranno i 1500 m a nuoto che, aggirando Punta Cornicello li porterà ad uscire dalle acque del Garda in prossimità del parco dove è allestita la zona di transizione. 40 km di bici sulle colline che fronteggiano il lago, passando per le località di Calmasino, Ronchi, Cavaion, Affi, Caprino, Costermano, Albarè e ovviamente Bardolino. Saranno poi i 10 km finali di corsa a decidere le sorti della prova. Quest’anno alcune modifiche renderanno ancora più spettacolari i 2 giri affrontati dagli atleti. Il passaggio dopo 5 km sopra la zona di arrivo, grazie ad un sistema di ponti, sarà un’ulteriore fase da non perdere.

Più di 1300, come detto. Chi per contendersi la prima piazza, chi per ambire al ricco montepremi messo in palio (20.000 €), chi per gareggiare in una stupenda location, chi per dire semplicemente “io ero presente”.

Il Triathlon Internazionale città di Bardolino è un appuntamento fisso da portare a termine almeno una volta nella carriera. La gara è una favola ideata e portata avanti dal sempreverde Dante Armanini che, sempre supportato dall’amministrazione comunale di Bardolino, dalla Provincia di Verona e dalla Regione Veneto ha saputo far crescere di anno in anno l’evento che è entrato nei cuori di tutti gli appassionati.

Dante, naturalmente non è solo. È ampiamente sostenuto da un folto gruppo di volontari e dalla propria società, il GS Bardolino. Da circa 3 anni, inoltre, è supportato dagli specialisti di Sport Time.

Il Triathlon Internazionale di Bardolino ha saputo attirare anche molti partner quali Lamberti Vini, Europla, Parc Hotels Italia and Resorts, oltre primarie aziende di settore quali Enervit, Polar, B-Emme, Turbo e Trispecialist.com.

Per qualsiasi altra informazione visita il rinnovato sito www.triathlonbardolino.it. Il Triathlon Internazionale Città di Bardolino è anche su facebook http://www.facebook.com/bardolinotriathlon.

Due week-end da record per il Lafuma Team Italia

Risultati sorprendenti ottenuti dai ragazzi del Lafuma Team Italia nel giro di due settimane. Non è da tutti infatti poter vantare di 3 vittorie in gare trail di valore assoluto nazionale in un solo giorno, soprattutto dato il livello che ha raggiunto il trail sul territorio italiano, e la splendida vittoria di questo week-end della Borzani ad Alpago.

Lisa Borzani si è presentata al via del Trail del Malandrino (70 km 4550 m D+) a Prato, sapendo di godere dei favori dei pronostici, ma l’atleta Lafuma” non si è accontentata di vincere nettamente, ha lottato ad armi pari con forti trailer maschi. Ha tagliato il traguardo dell’Abetone come quinta assoluta, concludendo una gara favolosa, dopo sole 9h55’06”. E appena sette giorni dopo, giusto per non farsi mancare nulla, ha stravinto all’Alpago Trail (65 km 3800 m).

Il piemontese Danilo Lantermino ha abbinato un periodo di vacanza alla passione per il trail, prendendo parte all’Ecomaratona delle Madonie (42 km 2000 m) a Polizzi Generosa in Sicilia.  Protagonista sin dai primi metri, ha poi preso il comando della gara per non abbandonarlo più, sulla linea dell’arrivo il crono si fermava dopo 4h06’46”.

La leadership del Team Lafuma  Italia si è confermata anche in terra veneta e più precisamente a Bassano del Grappa dove si è svolto l’Antico Trail del Contrabbandiere. 35 km e 2880 m D+, in cui  il Team è riuscito nell’impresa di “piazzare”due atleti sui primi due gradini del podio. La vittoria è andata a Ivan Geronazzo davanti a Mirko Righele.

Bravi così ragazzi, avanti tutta anche per le prossime gare! Stay tuned.

www.lafuma.fr

17 giugno 2013

VALENTINO ROSSI ROMPE IL MURO DEI DUE MILIONI DI FOLLOWER SU TWITTER

Il pilota Yamaha soffia la pole su Twitter a Jovanotti, che lo scorso anno era stato il primo italiano da un milione di follower

Se il 30 maggio 2012 Jovanotti si era laureato primo italiano da un milione di follower, oggi Valentino Rossi è stato il più veloce ad infrangere il muro dei due milioni.

“Valentino si è iscritto su Twitter il 7 ottobre 2011, quasi due anni dopo Lorenzo” – spiega Stefano Chiarazzo dell’Osservatorio Social Vip – “ma già a metà giugno 2012 lo ha sorpassato guastandogli i festeggiamenti”.

Nonostante nell’ultimo anno abbia twittato meno di Lorenzo (2 volte al giorno contro 5) il pilota Yamaha ha preso la fuga crescendo mediamente di 83.000 nuovi follower al mese contro i 53.000 di Jovanotti, e guadagnandosi così un vantaggio di quasi 350.000 seguaci.

Sicuramente aiutato da uno sport che lo rende famoso in tutto il mondo, Valentino ha messo a segno un tempo da record grazie ad una comunicazione personale e divertente, e all’uso dell’inglese in molti tweet più o meno ufficiali ripresi dalla stampa internazionale.

Più alto tra i Vip italiani anche il suo indice di influenza su Klout, stabile intorno agli 85 punti su 100, che lo vede primeggiare su big della musica come Benny Benassi (84) e Eros Ramazzotti (83).

14 giugno 2013

I nuovi trend del fitness

Il fitness si evolve e cerca nuovi modi per conquistare l’attenzione di chi, dopo un po’, in palestra non va più perché si annoia. I nuovi trend tengono conto anche del fatto che sempre più spesso ad andare in palestra sono gli over 60 che richiedono allenamenti specifici per la loro età e condizione fisica. Prioritario per tutti, resta l’obiettivo di perdere peso magari divertendosi anche. Ecco quattro nuove discipline, presentate di recente al RiminiWellness: sono il Piloxing, il Bowka, la bioginnastica e la Zumba sentao grazie alla quale la sedia non sarà più solo l'oggetto su cui si sta seduti otto ore al giorno in ufficio, ma un nuovo modo per divertirsi allenandosi. Qui vi diciamo in cosa consistono queste nuove discipline, come si svolgono e a cosa fanno bene.

leggi il resto dell'articolo su Benessere la Repubblica

Massimo Cellino esce dal carcere e si racconta in esclusiva per GQ a Ivan Zazzaroni

«Voglio conoscere la vera ragione di tutto questo, i miei legali l’hanno definito ‘uno stupro’».  Massimo Cellino è uscito dal carcere e si racconta per la prima volta a Ivan Zazzaroni, in esclusiva per il sito di GQ. Il presidente del Cagliari è stato arrestato insieme al sindaco e a un assessore di Quartu il 14 febbraio scorso: l’accusa, falso ideologico e peculato, ovvero l’uso di fondi pubblici per la ristruttrazione dello stadio Is Arenas. «Cassazione e Tar hanno stabilito che non ci sono stati abusi, dandomi ragione piena. Mercoledì è stato tolto anche l’obbligo di firma».

Il presidente del Cagliari ricorda la sua esperienza e racconta il giorno dell'arresto «La forestale s’è presentata a casa mia alle sette del mattino. Ho le piante secche?, ho chiesto. E loro: deve venire con noi. Forza, tirate fuori le telecamere, dove sono le telecamere? Siete di Scherzi a parte...Mi hanno messo in una cella minuscola, giusto lo spazio per un letto, il vetro della finestra era rotto, la notte faceva freddo. Un detenuto mi ha regalato una giacca, un altro i pantaloni della tuta, alla fine ero coperto a strati con in testa una papalina. Mi hanno salvato il carattere e gli altri detenuti».

Ripete più volte: «Non odio nessuno». Ma poi si sfoga: «Mi ha tradito la Sardegna delle istituzioni. Ma adesso voglio il perché, la verità. Non si  può finire in carcere per arroganza... Sto cercando di ripartire perché non ho alternative, passo continuamente dalla voglia di mandare tutto e tutti a quel paese a quella di ricominciare, per me il Cagliari è la vita, le aziende le ho passate ai fratelli… Ho scambiato il giorno con la notte. Non sono mai stato un tipo mattiniero, ma il carcere e la privazione della libertà mi hanno stravolto. Voglio farcela come sempre da solo»

Leggi l’intervista integrale su Gq.com

CORRITREVISO, INIZIA IL CONTO ALLA ROVESCIA

Venerdì 28 giugno andrà in scena la 24a edizione della gara su strada nel cuore del capoluogo della Marca. Partenza e arrivo in Piazza dei Signori. Con tante novità.

D’estate e in notturna. La Corritreviso volta pagina e, nel 2013, si presenterà con una veste completamente nuova.

L’appuntamento è per venerdì 28 giugno. Si correrà, come sempre, nel centro storico di Treviso. Ma per la prima volta la Corritreviso sarà in notturna.

La distanza? 10 chilometri. Il percorso - nuovo di zecca - di gara toccherà gli angoli più affascinanti del capoluogo trevigiano. E il traguardo sarà posto nella centralissima Piazza dei Signori, che per la prima volta accoglierà gli atleti in orario serale.

Un appuntamento da non perdere, con la garanzia organizzativa di A.S.D. Treviso Marathon.

Vuoi prenotare il tuo pettorale alla Corritreviso? Le iscrizioni sono già aperte.
Vai sul sito www.enternow.it e cerca “Corritreviso”.

13 giugno 2013

I più forti calciatori degli ultimi 20 anni [Infografica]

Bella iniziativa di Betclic, portale di scommesse sportive, che ha realizzato una simpatica infografica raffigurante i migliori 10 giocatori di calcio degli ultimi 20 anni. Un'iniziativa che ha visto come protagonisti i "followers" dei canali social di Betclic, Facebook e Twitter in primis, chiamati in causa per votare il proprio beniamino.
Guarda l'infografica su www.betclic.it

Indicazioni Operative per la Sicurezza sul Lavoro nelle Associazioni Sportive

FINALMENTE UN DOCUMENTO OPERATIVO DEDICATO ALLA “SICUREZZA A TUTELA DEI LAVORATORI” IN AMBITO SPORTIVO.
E A STILARLO E’ LA FONDAZIONE ANDREA ROSSATO

“LO SCOPO È DARE CHIARE INDICAZIONI ALLE SOCIETÀ SPORTIVE PER APPLICARE IL “TESTO UNICO SULLA SICUREZZA – D.LGS. 81/2008” – DICE MAURO ROSSATO, PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE – PER OFFRIRE AMBIENTI DI DIVERTIMENTO E SPORT PIÙ SICURI ANCHE PER I PICCOLI ATLETI”.

Si chiama “Indicazioni operative per la sicurezza sul lavoro nelle associazioni sportive” ed è una linea guida di chiarimento sulle modalità di applicazione degli obblighi di “sicurezza a tutela dei lavoratori” in ambito sportivo.
A stilarla, con la collaborazione di esperti tecnici e giuridici in materia di sicurezza sul lavoro, è stata la Fondazione Andrea Rossato, il cui principale scopo sociale è la sicurezza nello sport.
L’obiettivo è quello di diffondere presso le Associazioni sportive la conoscenza dei principali obblighi derivanti dalla Legge italiana per la tutela della sicurezza del lavoro.

“Lo scopo del nostro documento – spiega Mauro Rossato, Presidente della Fondazione - è quello di contribuire ad accrescere la cultura della sicurezza negli ambienti sportivi con evidenti benefici anche per i nostri piccoli atleti”.

La Fondazione ricorda quindi innanzitutto che le Associazioni sportive sono sottoposte alla disciplina del Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, c.d. “Testo Unico sulla Sicurezza”, come qualsiasi “azienda” che per lo svolgimento delle proprie attività statutariamente previste si avvalga della collaborazione di persone che svolgono la propria azione in forma professionale o anche volontaria.

Le associazioni, poi, sono altresì obbligate dal 01 giugno 2013 a redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (cosiddetto DVR) ma solo nel caso in cui con i propri collaboratori ci sia un rapporto di lavoro subordinato. Ed è proprio l’individuazione del tipo di rapporto subordinato o meno che fa scattare la maggior parte degli obblighi previsti dalle leggi.  Un punto chiarito nella linea guida della Fondazione.

Altra problematica affrontata è chi sia il Datore di lavoro in un’associazione o società sportiva dilettantistica. La sua individuazione è molto importante poiché egli assume non solo gli obblighi sulla “messa in sicurezza” dell’Associazione, ma viene investito - in prima persona – della responsabilità giuridica derivante da eventuali incidenti che possano determinarsi in caso di mancata attuazione di misure di sicurezza, volte a tutelare la salute dei lavoratori e dei soggetti terzi che possano accedere nei luoghi dell’Associazione.
Fondamentale, in tal senso, risulta essere la formazione di tutte le figure dell’organizzazione, precisando specifici percorsi formativi, durate e modalità di erogazione delle attività formative.

Il Documento è stato redatto da:
Ing. Federico Maritan – Vega Engineering S.r.l.
Dott. Dante Scibilia – Studio Commercialisti Scibilia
Avv. Anna Zampieron – Studio Legale Associato Ticozzi Sicchiero Vianello Dalla Valle Zampieron
Ing. Mauro Rossato – Fondazione Andrea Rossato

Documento "Indicazioni operative per la sicurezza sul lavoro nelle associazioni sportive"

LE COQ SPORTIF Cycling Performance Collection

A seguito del grande ritorno come sponsor del Tour de France nel 2012, le coq sportif presenta la sua prima collezione cycling performance.

Il marchio francese offre a tutti gli appassionati di ciclismo una linea di prodotti con le stesse caratteristiche tecniche delle jersey iconiche dei leader del Tour de France, una collezione testata e approvata da top riders internazionali.
Heritage e modernità si fondono armoniosamente: colletto ispirato alla prima Maglia Gialla del 1951, design contemporaneo e colori simbolici del Tour, giallo, verde, bianco, rosso.
Oltre a maglie a manica corta e lunga, pantaloncini e windbreaker, completano la collezione una serie di accessori ad alta prestazione, adatti a tutte le condizioni climatiche.

www.probeatagency.com

10 giugno 2013

In forma per l'estate? Ecco le nuove frontiere del fitness

Un tempo se si voleva restare in forma si andava in palestra, si facevano pesi o ginnastica aerobica e al massimo ci si concedeva una corsetta al parco. Oggi per destreggiarsi nell'universo del fitness ci vuole una conoscenza degna di Archimede. Ci sono sì il pilates, l'acquagym e lo Zumba ma anche decine di discipline note e meno note che garantiscono corpi scolpiti e tono muscolare a condizione che ci si applichi con costanza e dedizione.

E se le star di Hollywood ciclicamente cambiano guru del benessere, gli altri possono prendere carta e penna e cercare di capire se in fondo al tunnel del corpo flaccido del dopo inverno metropolitano ci possa essere la speranza di sfoggiare muscoli tonici in riva al mare. Jennifer Aniston, ad esempio, ha giurato di aver ritrovato la forma fisica e un lato B da urlo con la yogalosofia , una disciplina che unisce allo yoga i movimenti aerobici.

leggi il resto dell'articolo su societa.panorama.it

Fitness con il ChiRunning, corsa e T'ai-Chi anti-infortuni

Cambio di passo, controllo dell'appoggio piedi, allineati e mai aperti in fuori, oltre a una diversa postura sono le basi del nuovo metodo per correre senza rischiare incidenti e infortuni, il Chi-Running. Dopo il successo negli Stati Uniti dove e' divenuto molto popolare, arriva anche in Italia il libro 'ChiRunning' di Danny Dreyer, allenatore, pluri maratoneta di Asheville, in North Carolina, ideatore del nuovo allenamento che fonde i principi del T'ai Chi con la corsa, prendendo anche molti spunti dal modo di correre dei grandi campioni della maratona del Kenya e dell'Africa orientale. Il corposo manuale, tradotto gia' in 14 lingue nel mondo e che ha venduto 150.000 copie in USA, sara' nelle librerie della penisola dal 12 giugno edito da 'Ultra-edizioni'.

Il testo contiene le indicazioni pratiche per correggere i difetti acquisiti dalla corsa classica, battezzata 'power running' perche' focalizzata soprattutto al miglioramento e al potenziamento a discapito dell'organismo stesso e per imparare a correre, anche partendo da zero, in modo del tutto nuovo. Non a caso il 65% di chi corre, secondo le stime riportate da Dreyer e riguardanti gli Stati Uniti, va incontro almeno una volta l'anno ad un infortunio che li costringe a smettere di allenarsi. La nuova metodica consente di bilanciare gli sforzi sul corpo evitando fastidi, acciacchi, indolenzimenti e infortuni. La corsa fusa col T'ai Chi permette che l'energia scorra attraverso il corpo senza sforzi eccessivi, in modo piu' fluido, si legge nel manuale. ''L'allineamento della postura ed il rilassamento vanno a braccetto'' spiega l'autore del testo. ''Il controllo del baricentro, l'appoggio sulla zona mediana della pianta del piede combinato con un'inclinazione in avanti del corpo permettono di usare la forza di gravita' per spingersi in avanti inducendo una naturale propulsione, diminuendo cosi' la fatica di spingere con le gambe e i contraccolpi alla schiena, alle gambe, al bacino e cosi' via''. La corsa fluida si basa su 4 'Chi-skills': concentrazione, percezione corporea, respirazione e rilassamento. La prefazione del manuale e' a cura di Gary Brackett, primo istruttore certificato ChiRunning in Italia.

www.ansa.it

Danza e fitness: si cambia musica!

Per stare in forma non servono estenuanti e noiose corse sul tapis roulant o faticosi esercizi in palestra: oggi ci si allena a suon di musica con due nuove discipline, fresche di nascita, ma già di successo. La prima è la Fitness Dance: come dice il suo nome, unisce movimenti di ballo all'energia del fitness. Per praticarla non serve neppure andare in palestra: basta collegarsi a Internet per mezzo del pc di casa. E da Rimini Wellness arriva il Dansyng, che unisce ballo e canto a squarciagola, da praticare rigorosamente in gruppo, per un effetto liberatorio quasi miracoloso.
Secondo dati Istat 2012, il 40% dei nostri connazionali dichiara di non praticare nessuna attività fisica nel tempo libero. Le donne risultano ancora più "pigre" degli uomini: solo il 25,3% si dedica a un'attività sportiva anche solo saltuariamente, a fronte del 38,6% degli uomini. Tra le cause principali di questa disaffezione verso il movimento spiccano la mancanza di tempo, i costi elevati degli abbonamenti delle palestre e la pigrizia.

La Fitness Dance si propone di superare almeno una certa quota di questi impedimenti: secondo gli esperti unire il ballo all’allenamento diventa l’antidoto giusto per stare bene senza l’ansia da prestazione che spesso ci viene trasmesso in palestra, con risultati e benefici importanti sull’umore e sull’autostima, specie nelle donne: “Muoversi a ritmo di musica, afferma la psicoterapeuta Mariolina Palumbo, rende la mente sgombra da pensieri negativi e crea uno stato di positività ed energia che allontana quel senso di noia e stress mentre ci si allena. Seguire un programma di fitness divertente, oltre a migliorare l’umore, ricrea la sintonia perfetta con il proprio corpo”. Il trend è partito dagli Stati Uniti, dove ha conquistato in breve tempo celebrities come Jennifer Lopez, che di recente ha dichiarato al Washington Post: “Sono tornata al ballo per ritrovare la mia forma fisica”, ed Eva Longoria, l'attrice di “Desperate Housewives”, una vera addicted di questa forma di allenamento. Nel nostro Paese la testimonial della disciplina è la ballerina e showgirl Rossella Brescia che guida la community Fitness Dance Academy, seguita da quasi 2 milioni di fans.
foto Dal Web
Per divertirsi con la Fitness Dance non serve neppure andare in palestra: basta collegarsi con il computer alla community di Facebookguidata da Rossella Brescia ed eseguire le coreografie di ballo senza l’utilizzo di alcun attrezzo. Il mondo di riferimento è quello della danza reinterpretata in chiave moderna con coreografie Urban e Club Style, facili e divertenti da eseguire, da soli o insieme alle amiche Ballare diventa così un modo per divertirsi e insieme un allenamento completo e alla portata di tutti.

Il Dansyng, invece, promette di portarci in palestra… per cantare. La disciplina è infatti un mix di movimenti di ballo, in cui si sciolgono i muscoli sulle note dei più celebri successi di musica pop, e di canto, in cui i partecipanti si uniscono tutti insieme in coro, a squarciagola. Il metodo è stato ideato da Carlo Freddi, Presidente del marchio Freddy, che lo ha brevettato. L'effetto liberatorio, dichiarano gli ideatori, è garantito e assomiglia a quello che si ottiene quando si partecipa a un concerto rock, durante il quale si canta, si grida, ci si dimena e si battono mani e piedi, tonificando il corpo. Gli allenamenti, destinati a riscuotere l'apprezzamento di giovani e giovanissimi sono suddivisi in quattro fasi: dopo una fase preparatoria di solo movimento, si prosegue con ballo e canto del ritornello di una canzone nota ai più da utilizzare come base per dare ritmo dell'allenamento. Si passa  poi al ballo e al canto di tutta la canzone per giungere, infine, ad una vera e propria competizione, tipo musical.

www.tgcom24.mediaset.it

I risultati della terza edizione di Ironman Italy

Si è disputata ieri, domenica 9 giugno, la terza edizione di Ironman Italy, gara del prestigioso circuito mondiale su distanza 70.3 (1.9 k nuoto, 90 k bici, 21.1 k corsa) nella accogliente e splendida Pescara.
Daniel Fontana non è riuscito a cogliere la tripletta, cedendo il gradino più alto del podio alla sorpresa di giornata, il tedesco Reichel. L'Italia sale comunque sul podio grazie alla grandissima prova di Alessandro Degasperi (CUS Trento). Il Trentino ha lottato per tutte le 4 ore di gara, salvo cedere nei km finali di corsa alla progressione del tedesco. Al terzo posto lo svizzero Manuel Kung, protagonista delle prime due frazioni con una fuga solitaria. Quarto il vincitore delle prime due edizioni Daniel Fontana (DDS Triathlon Team Milano).
In campo femminile si impone l'ungherese Erika Csomor, atleta che gareggia per la romana Forhans Team. Seconda l'inglese Lewis e terza l'austriaca Herlbauer. "Solo" sesta l'azzurra Martina Dogana.

Risultati ufficiali

7 giugno 2013

Mountain Dew Tour 2013: parte il tour itinerante dedicato agli sport d'azione

Mountain Dew Energy, l’energy drink che ricarica grazie alla caffeina e rinfresca grazie al suo gusto unico al limone, da giugno a settembre disseterà la penisola in un tour itinerante che irromperà nei principali eventi dedicati agli sport d’azione freestyle.
Il “Mountain Dew Energy Tour 2013” prenderà vita in 7 appuntamenti, da Nord a Sud, durante le principali manifestazioni dedicate agli sport d’azione freestyle dove sarà possibile divertirsi e assistere alle evoluzioni e alle acrobazie dei migliori atleti di Skate, Bmx, Roller, Parkour, Kite surf e Motocross. Durante tutti gli eventi Mountain Dew Energy regalerà una pausa dissetante ed energetica presso uno spazio dedicato, dove performer professionisti si esibiranno in acrobazie di freestyle e dove verranno offerti campioni di prodotto nell’esclusiva bottiglia richiudibile 100% in alluminio, che verrà successivamente recuperata e riciclata grazie ad un accordo con il Consorzio CIAL, Consorzio Imballaggi Alluminio.

I fan di Mountain Dew, potranno continuare a vivere l’emozione degli sport d’azione collegandosi alla pagina Facebook “Mountain Dew Italia” e partecipando al concorso “Vinci il Dew Tour 2013”. Dal 25 maggio al 5 settembre infatti, si potrà tentare la fortuna e vincere un viaggio in California per vivere un’ esperienza unica al Dew Tour 2013.

Per partecipare basterà rispondere correttamente a una domanda relativa a Mountain Dew ed essere tra i fortunati vincitori all’estrazione finale: in palio un viaggio per due persone con pernottamento a San Francisco e gli ingressi VIP per il DEW TOUR City Championship dell'11 e 12 Ottobre 2013, incluso un dietro le quinte esclusivo e l'incontro con i migliori atleti professionisti di ogni disciplina.

Inoltre quest’anno tutti potranno mostrare la propria abilità con BMW, Skate e Snowboard e vantarsi con i propri amici grazie all’esclusiva App “Mountain Dew Animator” presente sulla pagina Facebook “Mountain Dew Italia”. Basterà caricare una foto del viso e verrà creato un video in cui si appare per magia durante evoluzioni da professionisti con la tavola o la BMX. E’ possibile infine mostrare la propria bravura e condividere il video con gli amici direttamente su Facebook o via E-mail

“Quest’anno l’energia di Mountain Dew Energy sarà presente nei migliori eventi italiani dedicati agli sport d’azione e freestyle” dichiara Luca Gelmetti, Brand Manager Energy Drink, “La combinazione tra l’energia degli atleti e quella di Mountain Dew Energy, renderà questi appuntamenti con lo sport e il divertimento adrenalico eventi imperdibili”.

www.facebook.com/MountainDewItalia

1-2 giugno
Udine Roller Fest - Udine

15 – 16 giugno
World Skatecross Series - Roma Ostia

21-22 giugno
Go Skateboarding Day - Milano

29-30 giugno
The Movers Contest Festival - Pomigliano D’arco - Napoli

20-21 luglio
Pre X Master Award World Slalom Series - Senigallia

27-28 luglio
Krap Invaders - Schio - Vicenza

7-8 settembre
Torino Street Style - Torino

The Locker Room: adidas Nitrocharge per il calciatore 'motore'

adidas Nitrocharge, assoluta novità per una nuova tipologia di giocatore: il 'motore' della squadra, disponibile solo da The Locker Room

La nuova casa per tutti gli ossessionati di sport e fitness, The Locker Room by Foot Locker, è orgogliosa di presentate l’ultima novità in tema di innovazione e performance: il modello adidas Nitrocharge. Questo stivaletto da calcio è ideale per una nuova tipologia di giocatore, il ‘motore’, la ‘dinamite’, quello su cui fa affidamento la squadra, quello che è temuto dall'avversario.

Questo incredibile nuovo modello, di soli 290 grammi, è caratterizzato da una tomaia realizzata in pelle sintetica unita a pelle di grano, che garantiscono morbidezza mentre l’innovativa tecnologia Energysling, costituita da una fascia in gomma altamente elasticizzata che supporta la parte laterale del piede e i movimenti laterali per persistere nella corsa nel tempo, migliorando la stabilità del giocatore. A proteggere il piede durante la partita, i cuscinetti in 3D disposti sulla suola proteggono le zone più sensibili mentre una protezione in mesh resistente all’acqua supporta i lati.

Questa scarpa da calcio altamente performante - adidas Nitrocharge – per tutti coloro che aspirano a diventare i migliori in campo, è disponibile presso The Locker Room by Foot Locker al prezzo di 199.99 euro.

Beach volley for fibrosi cistica

LIFC e FIPAV insieme per combattere la fibrosi cistica

La Fibrosi Cistica (FC) è una malattia genetica, cronica ed evolutiva che colpisce principalmente polmoni, pancreas e fegato. A differenza di altre malattie, non mostra segni evidenti. Coloro che ne sono affetti, però, devono fare i conti con una quotidiana fame d’aria, che toglie il respiro ad ogni passo, costringendoli a vivere come se potessero respirare soltanto da una cannuccia. L’alterazione di una proteina, chiamata CFTR, genera infatti nei pazienti con FC un’eccessiva secrezione di muco che crea un danno progressivo agli organi coinvolti. Ad oggi non esiste una cura risolutiva per questa malattia, ma soltanto delle terapie mirate a contenerne le manifestazioni e a rallentare la progressione del danno polmonare.
E’ stato però dimostrato che l’attività sportiva, condotta sotto controllo medico, aiuta i pazienti a rimuovere le secrezioni di muco dai polmoni, migliorando la capacità respiratoria. Per tale ragione, la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus (LIFC), che è l’unica associazione che si fa carico di tutti gli aspetti della vita dei pazienti e delle loro famiglie, dalla qualità delle cure e della vita alla tutela sociale, ha stretto partnership con diverse federazioni sportive, tessendo un doppio legame tra sport e solidarietà.
Sulla scia del successo generato dalla sua ultima campagna, organizzata con il prezioso supporto della Serie A Beko Legabasket, LIFC ha deciso di stringere una nuova partnership, coinvolgendo la Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV), per patrocinare con la sua presenza il Campionato italiano di Beach Volley, che si svolgerà in varie tappe durante il periodo estivo 2013. La prima tappa sarà quella di Bibione, che si terrà nelle giornate del 7, 8 e 9 giugno.
Il Beach Volley può rivelarsi un alleato importante per il miglioramento delle condizioni dei pazienti con FC, non soltanto in quanto disciplina sportiva, ma soprattutto in virtù dell’ambiente in cui tale sport si svolge: quello marittimo. E’ stato infatti scientificamente dimostrato che l’ambiente salino, ricco di iodio, è estremamente benefico per la fluidificazione delle secrezioni bronchiali. Quando tale fattore si unisce all’esercizio fisico, la salute dei pazienti FC può ottenere importanti vantaggi.
La collaborazione tra LIFC e FIPAV è supportata da un testimonial prezioso come Gianluca Casadei, attuale campione italiano di Beach Volley, che sarà protagonista di uno spot video al momento in fase di produzione.

fibrosicistica.it

TAP Portugal partner di Italia Surf Expo. Partecipa agli Aperisurf e tenta la sorte:!

Partecipa agli Aperisurf di Roma 10/06 e Milano 19/06 e tenta la sorte: in palio un viaggio a Lisbona!

Tenta la sorte, gioca con TAP Portugal. Vieni agli Aperisurf di Roma 10 giugno e Milano 19 giugno, potrai essere il fortunato vincitore di un viaggio a Lisbona! L’ingresso agli Aperisurf è gratis!! TAP è partner della 15a edizione di Italia Surf Expo, la più importante manifestazione surfistica nazionale www.italiasurfexpo.it.
In occasione dei due pre-eventi, gli Aperisurf di Roma e Milano, TAP sarà presente con il proprio check-in virtuale e ci sarà la possibilità per tutti di ricevere informazioni sulla compagnia aerea portoghese e soprattutto di partecipare al gioco gratta e vinci per volare a Lisbona.

Aperisurf Roma 10 giugno ore 18.30 presso Patagonia Partner Store, Via Salaria 179 a/b
Aperitivo con The Red Italian Edition, Malibu e Conserve Italia, Leo ambient/jazz music selection, Special Guest, Surf art con Laura Adanti e opere in esposizione di Nicoletta Pucci, live performance, Indoboard session

Aperisurf Milano 19 giugno ore 19.30 presso Radio Maliboom Boom Corner, Corso di Porta Ticinese 48
Aperitivo con Malibu, The Red Italian Edition e Conserve Italia, Surf art con l'illustratore Marco Simeoni, esposizione di tavole da surf, rétro surf e antiche tavole Alaia, ospiti live in Radio

TAP Portugal è la compagnia aerea surf-friendly! Puoi scegliere tra Portogallo, Brasile e Africa. Vai a caccia dell’onda perfetta nelle destinazioni TAP. Con TAP Portugal puoi partire da Roma, Milano, Bologna, Venezia e Torino verso oltre 75 destinazioni in 36 paesi del mondo. Dall’hub di Lisbona si possono raggiungere 13 destinazioni in Africa e 10 in Brasile e anche New York, Miami e Caracas.

Sei un amante del surf e quando viaggi non ti vuoi separare dal tuo kitesurf, windsurf e tavola da surf? Chiedi informazioni al check-in virtuale TAP Portugal agli Aperisurf e scopri la speciale promo Surf Expo valida per partenze fino al 31 marzo 2014.

TAP Portugal ti aspetta e ti augura Buon Divertimento!! TAP Portugal, a braccia aperte!

www.flytap.com

E' online il nuovo sito Kitesurfscout.com! Il portale di annunci di materiale da kitesurf usato

Negli ultimi anni sempre più persone si avvicinano al kitesurf.
Come la maggior parte degli sport anche il kitesurf richiede un'attrezzatura specifica che in questo caso è composta dalla vela, la tavola il trapezio ed eventuale muta. L'acquisto di tale attrezzatura richiede un investimento iniziale (base alla marca scelta) non irrisorio, all'incirca sui 2000 euro, di conseguenza molte persone ricorrono all'acquisto di materiale da kitesurf usato risparmiando anche più della metà.

Da questa esigenza nasce KitesurfScout.com, il sito di annunci interamente dedicato al mondo del kitesurf.
Navigando nel sito gli utenti troveranno una vasta quantità sempre aggiornata di materiali da kitesurf usati e nuovi in offerta, dai kite alle tavole, dai trapezi alle mute e molto altro.

Oltre alla ricerca di materiale i visitatori registrandosi potranno inserire in modo semplice, veloce e gratuito la loro attrezzatura da kitesurf usata.

Per i negozi che volessero sfruttare al massimo la visibilità sul sito KitesurfScout mette a disposizione una pagina interamente dedicata alla struttura, con tutti i dettagli; foto, descrizione, indicazioni stradali, contatti e la lista degli annunci relativi al negozio.

www.kitesurfscout.com

5 giugno 2013

A Milano e Torino la Aspria Swimming Cup

Torna il 2 e 3 luglio, per la settima edizione, la Swimming Cup.
Quest'anno sarà anche uno degli ultimi test stagionali prima dei Campionati Mondiali della disciplina, previsti a Barcellona dal 19 luglio al 4 agosto.
Per la prima volta la location sarà doppia: dopo la serata presso la prestigiosa cornice dell'Aspria Harbour Club di Milano, il giorno successivo le competizioni si sposteranno a Torino, nella piscina olimpionica del Palazzo del Nuoto, nell'ambito delle iniziative di avvicinamento al 2015, quando la città subalpina sarà Capitale Europea dello Sport.

Con la partecipazione di:
Federica Pellegrini
Filippo Magnini
Luca Dotto
Gregorio Paltrinieri
Fabio Scozzoli

Le date:
2 luglio Milano, Harbour Club
3 luglio Torino, Palazzo del Nuoto

biglietti su tichetone

Corso di formazione “Operatore Specializzato nell’applicazione del Taping Elastico®

Programma del Corso di formazione Taping Elastico®:

    Introduzione al Taping Elastico,
    Palpazione Anatomica Funzionale(PAF): punti di repere ossei,
    Semeiotica del dolore,
    Valutazione, Raccolta dati, Analisi differenziale,
    Quando, Perché, Se e Come bendare,
    Dal Test, alla biomeccanica, al bendaggio,
    Traumatologia,
    Taping antalgico, contratture e lesioni muscolari,
    Tendinopatie,
    Posturologia: una visione tridimensionale. Come intervenire efficacemente per modificare la postura scorretta.
    Il corso si fonda sull’apprendimento pratico dei principi e delle tecniche alla base del metodo d’applicazione del nastro neuromuscolare. Durante il corso apprenderai la logica d’applicazione per ogni distretto, in tutte le sue varianti. Sarai in grado di essere efficace nella riabilitazione, nella rieducazione, nella correzioni dei disordini posturali e nel miglioramento della performance.

info: www.tapingelastico.com

4 giugno 2013

HORCA MYSERIA ESTATE 2013: VACANZE IN BARCA A VELA

1 SETTIMANA PER RIMETTERSI IN FORMA

La formula vacanza fiore all’occhiello di Horca Myseria, la più apprezzata e vincente. Per chi non vuole precludersi in piacere di una vacanza in barca, pur non avendo molto tempo a disposizione. Una breve ma totale immersione nel vento e nel mare alla volta dei mari più suggestivi e degli arcipelaghi più affascinanti. Veleggiando ogni giorno da un’isola all’altra a bordo di un’imbarcazione si  raggiungono spiagge, si vedono fondali, si entra nelle grotte raggiungibili solo via mare.

Una vacanza a diretto contatto con la natura, da vivere in piena libertà in puro stile Horca Myseria. Un’offerta estesa (che interessa tutto il periodo estivo, da maggio fino a settembre) e diversificata con tante differenti destinazioni: Baleari, Isole Egadi, Isole Eolie, Arcipelago Toscano e Corsica, Arcipelago della Maddalena (Sardegna Nord), Carloforte, San Antioco e Cagliari (Sardegna Sud) e Grecia Atene ed il Golfo del Saronico …

Da molti anni Horca Myseria si impegna per trasmettere l’amore per il mare che l’ha reso uno dei Tour Operator più famosi nel settore della vela e per offrire soluzioni adatte ad ogni tipo di esigenza.

Horca Myseria sa consigliare e trovare le soluzioni di viaggio più adatte a tutte le esigenze. Non deve mancare la voglia di mare.

Ogni vacanza con Horca Myseria è una scoperta, è l’esplorazione di un nuovo universo, portati per mano da chi conosce e ama il mare, ne sa interpretare i sentimenti e gli umori. Horca Myseria sa che una vacanza in barca deve essere pianificata e curata in ogni dettaglio. L’imbarcazione perfetta, lo skipper in grado non solo di portare la barca ma di trasmettere alla “ciurma” valori, doveri e piaceri della vita in mare.

Partire per …Ibiza e Formentera (Isole Baleari - Spagna)
L'Arcipelago delle Baleari non ha bisogno di presentazioni: le quattro isole principali, Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera sono da anni meta del turismo internazionale. Principalmente due le isole che visiterete durante le crociere Horca Myseria Ibiza e Formentera. A bordo di “mon amour”, comodissimo e nuovissimo Oceanis 41 navigherete per una settimana tra sole vento e natura che vi porterà a scoprire molte baie e calette delle due isole più "vacanziere" delle Baleari. Avrete modo di veleggiare e sostare per la notte in rade che vi stupiranno per l’aspetto paesaggistico particolarmente intenso. Ibiza e Formentera sono due isole veramente vivaci sia di giorno che di notte, un vero e proprio gioiello dell’arcipelago delle Baleari, con le loro bellezze naturali, lo shopping nei mercatini hippy, i bar sulla spiaggia o i locali notturni e... Tutte da vivere e da visitare...

Partenze: imbarco ogni sabato dal 29 Giugno al 31 agosto
Imbarcazione: cabinato metri 21 con  tre cabine, doppi servizi, ampia dinette
Quote: da € 440 a € 680
Imbarco/Sbarco: Ibiza

NOVITA’:  Isole Egadi e Pantelleria (Sicilia - Italia)
Salpando da Trapani, si solcheranno le acque delle Egadi. Si navigherà con il comodo Sun Odyssey 40 nella Riserva Naturale Marina che comprende le isole di Favignana, Levanzo e Marettimo. Una delle novità è che, da quest’anno, quando il meteo lo consentirà, si farà una puntatina su Pantelleria. Inoltre lungo la costa occidentale si potrà raggiungere anche l’antica Marsala e, nel tranquillo porticciolo, non si potrà fare a meno di degustare al tramonto un paio di bicchieri di buon Marsala stravecchio…

Partenze: imbarco ogni sabato dal 22 Giugno al 7 Settembre
Imbarcazione: cabinato metri 12 con tre cabine, servizi, ampia dinette
Quote: da € 440 a € 680
Imbarco/Sbarco: Trapani

Isole Eolie (Sicilia - Italia)      Un itinerario tra i più affascinanti del Mediterraneo. Una navigazione a vela per toccare un elevato numero di isole, ognuna delle quali offrirà un mare blu cobalto e caratteristiche proprie particolari, che renderanno gli approdi sempre diversi ed interessanti. L'arcipelago, di origine vulcanica, comprende numerosi isolotti e le sette isole maggiori: Lipari, Vulcano, Stromboli, Panarea, Salina, Alicudi, Filicudi. Le coste sono frastagliate e a picco su un mare limpidissimo; le acque termali sulfuree di Lipari, le spiagge nere di Vulcano, Stromboli con la luce del vulcano ancora attivo, Cala Junco a Panarea. E ancora Salina, Filicudi e Alicudi.
   
Partenze: imbarco ogni sabato dal 27 Luglio al 31 Agosto
Imbarcazione: cabinato metri 14 con quattro cabine, doppi servizi, ampia dinette
Quote: da € 440 a € 680
Imbarco/Sbarco: Lipari

Arcipelago della Maddalena (Nord Sardegna - Italia)

L'Arcipelago della Maddalena e le Bocche di Bonifacio sono il paradiso del vento, del sole e del mare. Basta una settimana a bordo di una barca a vela per dimenticare mesi di stress. Da giugno ad agosto, nel Golfo di Arzachena, Horca Myseria salperà ogni sabato per navigare in allegra compagnia alla ricerca degli ancoraggi più belli.

I Capi Barca Horca Myseria sono anche Istruttori della scuola: per chi fosse alla prima esperienza, questa è un'occasione "relax" per scoprire un mondo fantastico, mentre chi ha già qualche miglio alle spalle potrà trovare infinite opportunità per perfezionare le proprie capacità.

Partenze: imbarco ogni sabato dal 22 Giugno al 31 Agosto
Imbarcazione: cabinato metri 12 con tre cabine, servizi, ampia dinette
Quote: da € 440 a € 680
Imbarco/Sbarco: Isuledda (Cannigione)

CARLOFORTE (Sud Sardegna - Italia)
La zona tra Cagliari e Carloforte è tanto ricca di attrattive naturali e di vento, quanto poco conosciuta dal diporto nautico. Ideale quindi per velisti appassionati che navigheranno tra coste ed isole quasi deserte. Le settimane avranno un percorso one way, partendo alternativamente da Carloforte per l’Isola Piana e Porto Scuso, Isola di S. Pietro, Isola di Sant’Antioco, Capo Teulada, Capo Spartivento e Cagliari e viceversa, con alcune estensioni: imbarco ad Alghero il 27 luglio, con possibilità di scoprire la splendida costa Occidentale della Sardegna, piuttosto che sbarco a Isuledda (Costa Smeralda) il 7 settembre e navigazione lungo la costa Orientale, ricca di baie ed anfratti incredibili…
   
Gli equipaggi si imbarcheranno sulla veloce Horca Mytica (First 40.7), che tante soddisfazioni procura sotto vela! Il Capobarca HM aiuterà chi vuole perfezionarsi nella conduzione di un cabinato a vela. Il periodo è perfetto: mare caldo, poca gente, prezzi giusti. Gli ingredienti di una vacanza ideale.

Partenze: imbarco ogni sabato dal 27 Luglio al 31 Agosto
Imbarcazione: cabinato metri 12 con tre cabine, servizi, ampia dinette
Quote: da € 440 a € 680
Imbarco/Sbarco: Alghero/Carloforte/Cagliari

Costa Azzurra: Isole Porquerolles
Horca Myseria torna a navigare in un mare che è stato per tanti Istruttori la prima palestra di vela, e a cui sono quindi molto legati. Il tratto di costa compreso tra Saint Tropez e Tolone può offrire ancora oggi tutto ciò che richiede un velista.

Troveremo infatti una costa molto bella, ricca di baie e spiagge, la più famosa delle quali è forse a Plage de Pampelonne, ma anche zone ad ambiente protetto come le isole che fanno parte del Parco Naturale di Port Cros e Porquerolles. Le due isole del Parco, unitamente all’Ile du Levant, chiudono a semicerchio la grande Rada di Hyeres dove a bordo del veloce First 40.7 allestiti con 3 cabine doppie, si potrà bolinare finché ci si diverte…

Periodo dal 22 Giugno al 20 Luglio
Imbarcazione: cabinati metri 12 con tre cabine, servizi, ampia dinette
Quote: da € 400 a €  590
Imbarco/Sbarco: Hyeres / St Raphael

Tutti  i costi, le date e le offerte consultabili su: www.horcamyseria.it

    Followers

    Visualizzazioni totali